mercoledì 27 marzo 2013

Cosmetici, impara a usare le dosi giuste

Come regolarsi con shampoo e balsamo, detergenti e antirughe, creme per il corpo

Per ottenere il massimo risultato dalle creme per il viso e per il corpo, fluidi e sieri, non serve essere troppo generosi o, al contrario, troppo avari. Ogni  cosmetico va dosato nella quantità giusta per dare il meglio di sé ed evitare sprechi o reazioni allergiche del nostro organismo. Stesso discorso per i detergenti per la cura del corpo, shampoo e balsami per capelli. Leggi i consigli per sfruttare al meglio i tuoi prodotti di bellezza.

Antirughe e sieri: ecco la quantità giusta

La crema antirughe

Prima di mettere mano al tubo della crema antirughe è bene tener conto che la cute è in grado di assorbire solo una certa dose di prodotto: se troppa, potrebbe essere addirittura dannosa. In  quantità eccessiva si finisce per occludere i pori e irritare la pelle.

Quanta ne serve
Se è una crema: un cucchiaino da caffè, sia che si tratti di crema che di idratante antirughe, che va massaggiato sul viso, sul collo fino ad arrivare al décolleté. Mai trascurare queste parti che hanno bisogno di cure costanti.

Se è una crema con filtro solare: stendete bene il prodotto e non dimenticate nessun punto del viso. Siate un pò più generose, soprattutto sul naso per mettere uno scudo alla pelle evitando che si possa arrossare.

Se è un fluido: diminuite la dose perché il rischio è che la pelle finisca per essere appiccicosa.

Contorno occhi
Quanto ne serve: tre chicchi di riso per parte. E' questa la quantità giusta da usare sia mattina che sera e da distribuire in questo modo:  uno va massaggiato sulla palpebra inferiore, uno su quella superiore e il terzo lateralmente (dove si formano le zampe di gallina) , portando il massaggio fino alle tempie.
Non superate questa dose perché il prodotto in eccesso che non viene assorbito dalla pelle può favorire gonfiori che accentuano le borse.

Il siero
Quanto ne serve: 4-5 gocce.

Questa è la quantità giusta perché si tratta di formulazioni ultra-concentrate che spesso contengono vitamina C o acido glicolico che ad alte dosi possono provocare reazioni irritanti e per questo sono studiate per essere usate in minime dosi. Calcolate una goccia in meno se mettete il prodotto sotto un'altra crema.

 Shampoo e balsamo, le dosi ideali

Shampoo: basta una moneta da un euro Se si usa lo shampoo in quantità eccessiva il rischio è la disidratazione, l'impoverimento dei capelli e della loro barriera protettiva.
Se volete regolarvi con le dosi prendete come riferimento una moneta da un euro è più che sufficiente per capelli di media lunghezza.
Dopo aver bagnato i capelli, diluite lo shampoo con un po’ di acqua in una ciotolina e versatelo alla radice, facendolo scivolare verso le punte. Massaggiate e sciacquate bene con acqua tiepida.


Balsamo e maschera:una moneta da due euro Stesso discorso che per lo shampoo: inutile esagerare. La quantità ideale per un taglio medio è una moneta da due euro perché il rischio, soprattutto nel caso di capelli fini, è di appesantirli troppo.
Sia il balsamo che la maschera non vanno applicati direttamente sulle radici, ma solo sulle lunghezze, eventualmente una piccola dose extra si può concedere alle punte, che in genere sono le più rovinate.
Nel caso si utilizzi del balsamo spray, sono sufficienti quattro-cinque spruzzi, non di più, perché il rischio è che la chioma si unga.
E per gli altri prodotti per lo styling? Due spruzzi di lacca e di spray fissante, la punta di un cucchiaino di gel per tenere a posto i capelli, altrimenti il rischio è che i capelli risultino collosi.

Crema per il corpo: ecco quanta ne serve 

Se si vuole curare bene la pelle bisogna "ascoltarla" per capire se stiamo utilizzando nelle giuste quantità il prodotto cosmetico. Vediamo come regolarsi con le creme anticellulite e quelle per mani e piedi.

Creme per il corpo: 8 cucchiaini, la dose giusta
Per i diversi trattamenti anticellulite e antismagliature, rassodanti e snellenti,
le creme si applicano sulle zone interessate con una certa generosità, ripartendole in questo modo: un cucchiaino per il ventre, due cucchiaini per ogni coscia, uno per ogni gluteo, e uno per ogni ginocchio.
Fate attenzione alla consistenza del prodotto:  se sotto forma oleosa e di siero, le dosi possono essere più contenute rispetto alle creme, che richiedono un lungo massaggio perché si assorbano bene. Come capire se si è ecceduto? Se la pelle resta unta o appiccicosa significa che avete esagerato con le dosi. Non fa male,ma è uno spreco.

Crema per mani e piedi: basta una noce
Spesso trascurate queste zone del corpo hanno bisogno di cure quotidiane con prodotti specifici. A differenza di altri cosmetici le creme per mani e piedi, se usate in eccesso, avranno come unica conseguenza di rimanere untuose ma di non creare altri danni.
In inverno sulle mani può servire un prodotto molto ricco, come il burro cosmetico, che a dispetto del nome non unge in modo fastidioso, ma apporta alla pelle sostanze altamente idratanti e nutrienti.

Per un effetto ancora più nutriente si può usare con generosità la crema anche di notte, come se fosse un impacco e dormire con guanti di cotone.
Anche sui piedi si può abbondare con burri, balsami e creme idratanti, soprattutto se si usano sui talloni screpolati, non sono mai troppo. Comunque, una noce di prodotto per piede può essere sufficiente, ma in certi casi può servirne anche di più per nutrire bene tutta la pelle della zona.


Detergenti e scrub: meglio non eccedere

Sotto la doccia e nella vasca da bagno un cucchiaio di prodotto per tutto il corpo è più che sufficiente. La pelle è la nostra prima barriera di salute e la prima regola per evitare che si secchi eccessivamente e che diventi più sensibile alle aggressioni esterne è non eccedere mai con i detergenti.


Detergenti colorati. Certo sono accattivanti non solo per il colore ma anche per il profumo e la consistenza, e inducono ad abbondare con le dosi. Niente di più sbagliato perché possono impoverire eccessivamente la pelle della sua protezione naturale.

Lo scrub.  Ne basta una noce su una spugna. E' la quantità sufficiente da massaggiare su tutto il corpo, il resto è inutile spreco che finisce per cadere nella doccia. A cosa serve lo scrub? A rendere la pelle morbida, a stimolarla, rivitalizzarla a fondo perché svolge un'azione esfoliante sulle cellule morte della parte più superficiale dell'epidermide e stimola la microcircolazione, permettendo un maggiore afflusso di sangue e di ossigeno all'epidermide.

E voi rispettate questi parametri o tendete ad esagerare o al contrario ad usare pochissimo prodotto?

Io uso sempre la quantità giusta di prodotto. Per esempio,per quanto riguarda lo shampoo,prima passavo il prodotto puro sui capelli,invece ora lo diluisco sempre con qualche goccina d'acqua. Stessa cosa per il balsamo.

Fonte: http://staibene.libero.it/



 

Nessun commento:

Posta un commento